Luciano Toscani: la storia del rugbista più vecchio d’Italia


A gennaio compirà 79 anni Luciano Toscani, piacentino classe 1940. Luciano è il rugbista in attività (Old ndr) più vecchio d’Italia.

Luciano Toscani è nato e cresciuto a Piacenza, a 18 anni ha toccato il suo primo pallone da rugby iniziando a giocare nella squadra della sua città, il Piacenza Rugby allora allenato dal mitico Gigi Savoia. Nella sua carriera da terza linea vanta una promozione dalla Serie B alla Serie A.

A 39 anni appende gli scarpini al chiodo ma rimane nell’ambiente del Piacenza bianco rosso diventando prima consigliere e poi allenatore delle giovanili e della prima squadra in Serie B. Di tutti gli allenatori di Piacenza Luciano è il più vincente nei derby cittadini contro gli eterni rivali Lyons: a cavallo degli anni 80 ne ha vinti cinque e pareggiato uno.

Rimanendo dirigente e verso i 45 anni Toscani decide di rimettere ai piedi gli scarpini da rugby per giocare con gli Old Veterans del Piacenza Rugby al Beltrametti, una squadra composta da ex giocatori, genitori e dirigenti di entrambe le compagini cittadine.

Come ogni anno nel mese di Novembre prenderà il via il Torneo del Ducato, un torneo Old diviso in 8 tappe a cui partecipano i più importanti club emiliani.

Luciano Toscani non manca una tappa e ad ogni torneo viene premiato come il più vecchio. Lo scorso anno fu proprio il consigliere federale Erika Morri a premiare l’amato “vecchietto” allo Stadio Sergio Lanfranchi di Parma nel torneo organizzato dalle Zebre Rugby.

“Ogni volta che lo premiano si arrabbia, non gli piace essere premiato come il più vecchio – racconta chi lo conosce – Luciano è un icona del nostro sport, trasmette positività, voglia di fare e per chi avrà la fortuna di ascoltare qualche suo racconto, qualche suo aneddoto sul rugby passato, avrà modo di farsi più di una risata ai terzi tempi Old.”

www.rugbymeet.com