Italia Chef, anche l’ultima è amara

Rugby B – A Sondrio il Piacenza conclude con una sconfitta una stagione da dimenticare

SONDRIO – ITALIA CHEF PIACENZA 25-15
ITALIA CHEF PIACENZA: Toscani N., Pa- pamarenghi (35’ st Piemontese), Gran- di (38’ st Baccalini), Milani (10’ st Fermi), Nosotti (35’ st Castruccio), Zampedri, Trabacchi, Alberti M., Vincic, Forestelli, Battini (10’ st Salvatori), Casali, Barzan (2’ st Baccalini), Berzieri, Alberti A. (27’ st Barzan). A disp: Sartori. All: Pagani, Toscani D.

MARCATURE: 3’ mt Papamarenghi (0- 5); 9’ mt Nosotti tr Trabacchi (0-12); 14’ mt Sondrio (5-12); 20’ mt tr Sondrio (12- 12); 40’ cp Trabacchi (12-15); secondo tempo: 1’ mt Sondrio (17-15); 25’ mt Son- drio (22-15); 33’ cp Sondrio (25-15).

L’ItaliaChef Piacenza conclude a Sondrio la propria stagione regolare.
L’ultima partita di Berzieri
Così come Fabio «Hogan” Berzieri la propria carriera di giocatore nel Piacenza: oltre 300 le presenze in biancorosso del pilone piacentino. Nell’ultima sfida di campionato, Sondrio e Piacenza onorano l’impegno nonostante i giochi fossero già fatti per entrambi: settimo posto per i piacentini, nono per i lombardi. Dunque, è partita vera ed i bian- corossi fanno subito sul serio, attaccando a più riprese la metà campo avversaria. Ed in una delle primissime azioni degli ospiti, Casali libera all’ala Papamarenghi per il tuffo vincente. Trascorre una manciata di minuti e il Piacenza colpisce di nuovo: Grandi intercetta l’ovale a metà campo e lo calcia in profondità trasformandolo in un perfetto assist per Nosotti. Tutto sembra procedere per il meglio, e invece anche il Sondrio mette a segno un uno – due che rimescola le carte, portando il parziale in perfetta parità (12-12). Il piazzato di Trabacchi, allo scadere, vale il nuovo vantaggio bian- corosso. Inizia la ripresa e il Sondrio passa di nuovo, per replicare poco dopo, anche sfruttando la superiorità numerica (rosso a Forestelli). Il piazzato dei padroni di casa, infine, toglie al Piacenza la soddisfazione di prendere almeno il punto di bonus difensivo.
«Tra difficoltà e dignità»
«Si conclude una stagione tribolata – commenta coach Pagani – con tante difficoltà, che tuttavia abbiamo sempre affrontato con grande dignità. I risultati sono mancati, però resta l’orgoglio di aver lottato alla pari contro tutti. E’ stata l’ultima partita di Berzieri, una bandiera del Piacenza e con il quale ho condiviso sei anni fantastici».

 

Quotidiano Libertà 13/05/2017
Leonardo Piriti