1958-1969 PROSPERITA’ E OCCASIONI PERDUTE

NEL MONDO DEI GRANDI CON ANDATA E RITORNO

Ci si prepara alla stagione ’62-’63 facendo le cose in grande. L’abbinamento con le Terme di Sant’Andrea è il preludio al preludio pre – campionato a Sant’Andrea Bagni (19-26 agosto), sotto la guida di Gigi Savoia e con il tecnico francese Henri Coupon, di Grenoble, a dare il suo contributo.

E’ tutto un fiorire d’iniziative, fra le quali lo sbocciare di una rivista mensile del club. E si trova un assetto anche per dare una casa di gioco a tutte le squadre: la A giocherà le sue partite a Barriera Genova, le formazioni Riserve e Juniores sul campo di San Lazzaro.

Resta il problema degli allenamenti: la squadra maggiore deve accontentarsi di una preparazione serale sul campo in terra battuta di San Sepolcro. E’ il campionato delle occasioni perdute, il cui conto non è però del tutto negativo.

C’è un attenzione sempre maggiore, da parte della città e dei mass media, nei confronti di questo sport così diverso dal calcio imperante. La rosa è decisamente ampia, anche se si perdono i due Dodi: Benito si trasferisce all’Amatori Milano, Eligio viene portato a Torino dagli studi.

Leave a Reply