1958-1969 LA RISSA DI PARMA, ANDREOTTI PER IL NUOVO STADIO

NEL MONDO DEI GRANDI CON ANDATA E RITORNO

Molto fumo, poco arrosto, anche se l’inizio è scoppiettante: Cus Parma – Sant’Andrea apre il campionato.

Sul 3-3, l’arbitro rodigino Visentin sospende la partita, causa una rissa scoppiata per un placcaggio sulla linea di meta che i biancorossi Carboni e Calderoli portano su Amoretti. Entrano in campo a menare le mani anche spettatori e dirigenti del Parma: il Sant’Andrea avrà partita vinta.

Data storica: 27 novembre 1966. Per Sant’Andrea – Olimpic Roma si inaugura il campo per il rugby.
La prima meta sul nuovo campo è realizzata dal trequarti ala Pierangelo Solari. Le tribune sono in legno, ma ci sono grandi personaggi.

In mattinata l’impianto viene visitato dal ministro Andreotti, alla partita ci sono l’assessore Franzani, il vice sindaco Menzani, il presidente Fir Montano con il tesoriere Valcherotti e una pattuglia di consiglieri comunali. Anche questa è fatta.

Mentre Tavelli dirige la sua prima partita in serie A (Milano – Bologna), il Sant’Andrea è fuori dalle finali, preceduto da Olimpic Roma e Cus Firenze. Ma Carlo Loranzi e Chicco Bertè sono azzurri juniores in Francia e Germania.

Leave a Reply